HEADER SITO 2020 materna

La nostra giornata

Il tempo e lo spazio della scuola sono il contesto quotidiano, in cui i bambini vivono la propria esperienza insieme agli insegnanti. Il “tempo” viene percepito nello scorrere di una giornata, che tende a ripetere con metodicità gli stessi momenti (routines), importanti per creare nel bambino ancora piccolo punti stabili di riferimento. L'accoglienza, il momento del tappeto, le diverse proposte didattiche, la cura di sé, il pranzo, il gioco, il sonno per i più piccoli costituiscono momenti educativi parimenti significativi per la crescita.

7:30 – 8:00 pre-scuola

Per I bambini iscritti con la presenza di una insegnante della propria o delle altre sezioni a rotazione.

8:00 – 9:00 Accoglienza

L’accoglienza dei bambini avviene in sezione da parte dell’insegnante in turno e dei compagni. I bambini scelgono liberamente che gioco fare e con chi condividerlo.

9:00 – 9:30 Appello e colazione

Sono momenti che permettono di dialogare e di osservarsi, di vedere chi è presente e chi è rimasto a casa. La colazione sottolinea il piacere di ritrovarsi nuovamente insieme.

9:30 – 11:00 Attività

Al centro del progetto educativo-didattico della scuola dell’infanzia vi sono gli alfabeti del vivere, del pensare, del comunicare, del riflettere, dell’esprimersi tramite I diversi linguaggi della cultura e del corpo. Le attività hanno come guida il Curricolo della scuola dell’infanzia e partono sempre da un'esperienza diretta, dalla realtà, dalla concretezza del bambino, dei suoi modi di esprimersi, di guardare il mondo e di apprendere e dalle sue esigenze.

11:00 – 11:30 Cura di sé

Dopo una mattinata di gioco e attività e prima del pranzo vi è un momento strutturato di cura di sé. Lavarsi le mani, andare in bagno, mettersi in ordine sono azioni importanti che aiutano il bambino a prendere consapevolezza del saper fare e aumentano la voglia di mettersi alla prova e di confrontarsi con la realtà; farlo con compagni di età omogenea e/o eterogenea diventa una esperienza di vita e di condivisione e aiuta a prendere coscienza del proprio essere, aumentando l’autostima e favorendo un idea positiva di sé.

11:30 – 12:15 Pranzo

L’ambiente predisposto per il pranzo è confortevole e sereno. Vede la presenza degli insegnanti e dei compagni e diventa occasione di dialogo e maggior conoscenza reciproca. Il bambino è invitato ad assaggiare e vivendo insieme agli amici questo momento si avvicina gradualmente ai cibi proposti.

12:15 – 13:00 Gioco

Ogni qualvolta sia possibile si svolge all’aperto. Il bambino ha l’opportunità di scaricare le energie e di organizzarsi autonomamente il gioco, insieme agli amici, prima di andare a riposare.

13:00 – 15:00 Riposo pomeridiano (3 e 4 anni)

Il sonno è indispensabile per il bambino in quanto gli consente di recuperare le tante energie utilizzate durante la giornata, di rielaborare il vissuto e di assimilare le esperienze fatte. Non è sempre facile per il bambino lasciarsi andare al sonno, ma la vicinanza attenta e rassicurante dell’insegnante e degli amici facilita questo passaggio.

13:00 – 15:00 Attività didattiche (5 anni)

Al pomeriggio ai bambini di 5 anni, che rimangono svegli, vengono proposte attività propedeutiche al passaggio alla primaria. Le insegnanti programmano in modo orizzontale insieme alle colleghe delle altre sezioni/scuole I percorsi da svolgere, che coinvolgono in alcuni giorni anche gli esperti.

15:00 – 15:30 Risveglio e Merenda

Al risveglio I bambini della sezione fanno merenda insieme, e gradualmente si preparano all’uscita.

15:30 – 16:00 Uscita

Momento significativo per il ricongiungimento bambino-genitore o figura familiare e occasione di breve scambio con l’insegnante sull’esperienza vissuta dal bambino e dalla classe nella giornata.

16:00 – 17:30/18:00 Prolungamento orario post-scuola

Per i bambini che ne usufruiscono è attivo il servizio di post scuola che prevede attività tranquille e rilassanti quali lettura, giochi da tavolo, gioco in giardino quando possibile, conversazioni, una breve merenda per chi rimane fino a tardi, in attesa della graduale uscita. Il servizio di post scuola è gestito da personale interno alla cooperativa.